Il Mio Paradiso a 2000 Metri

Paradiso 2000 m Dolomiti Lagazuoi Estate Camminata

La mia meta preferita è sicuramente la montagna, un paradiso che ci offre la natura. La montagna in ogni suo aspetto e stagione. Appena riesco prendo la macchina e parto per una due giorni di monti, vette, rifugi, boschi, camminate. E da quando c’è mia figlia fattorie e animali!

Sin da piccola, i nostri genitori hanno portato me e mio fratello in montagna. Mi ricordo la felicità di stare ore nei prati davanti a casa a giocare, le discese in slittino con il cane che ci rincorreva, le montagne silenziose e imponenti. Ricordo anche il freddo della seggiovia, ma ancora più il vento che mi mordeva il viso mentre sciavo a tutta velocità felice giù per la pista.

Da più grande ci sono stati gli anni della montagna con gli amici, i capodanni in rifugio, gli apre ski con scarponi ai piedi fino a sera.

La mia montagna è la dolomiticheria, come la chiamiamo io e il mio migliore amico. È la zona delle Dolomiti che si trovano in Alto Adige, Veneto e Friuli Venezia-Giulia. Il grandissimo fascino di queste maestose montagne mi stupisce ogni volta che le guardo. Ogni volta sento un legame più forte e inteso.

D’inverno la neve dalle mille tonalità di bianco offre una suggestione totale. In autunno, la magia dei colori è una sensazione indescrivibile. In primavera è spesso deserta e ci si gode il dolce silenzio della montagna. La mia preferita è la montagna d’estate dove posso camminare per ore tra rocce, sassi, alberi, prati. Senza alcun problema negli ultimi anni ho caricato sulle spalle mia figlia e partivo verso la vetta. Ora sarà il turno di Nicolò!

Camminare in Paradiso

Nella zona dell’Alta Badia ho tre camminate preferite. Io le chiamo così: la Forcella Salares sul Lagazuoi, la chiesa di Santa Croce, l’arrampicata Puez-Odle Forcella Cir (sulle vette del Passo Gardena e tra le distese sopra a Colfosco). In Gardena invece c’è il giro del Seceda con partenza dal Col Raiser di Santa Cristina. Tra le camminate che adoro c’è anche Prato Piazza con partenza da Cima Banche tra Dobbiaco e Cortina. Quest’ultima è sicuramente la più impegnativa ma si può prendere da vari sentieri a seconda della difficoltà che si vuole raggiungere. Ho scoperto tanti sentieri e continuo a scoprirne nuovi ogni anno.

Ho vissuto le più svariate avventure negli ultimi anni, tra cui una camminata sotto ad una fittissima nevicata qualche giorno prima di Capodanno e una tre giorni di pioggia ininterrotta a Cortina!

Pace, immensità e sfide

Adoro la montagna per la sensazione di pace, per il contatto con la natura, e per quel senso di sfida e immensità. Mi trovo perfettamente a mio agio nell’atmosfera di silenzio e contemplazione, a volte anche di mistero, che avvolge boschi prati e vette. La natura è ovunque io posi lo sguardo.

Ho imparato ad affrontare le sfide che la montagna pone. Mi piace arrivare preparata fisicamente e mentalmente per la stagione invernale, e ancor più per la mia amata stagione estiva! Per me raggiungere la vetta è la realizzazione di un piccolo sogno. Il vento d’alta quota spazza via tutta la fatica fatta lungo il cammino. Soprattutto con bambini piccoli nello zaino, ci vuole tanta preparazione e resistenza.

Con l’esperienza di vari anni di camminate, ho imparato il necessario per essere sempre al sicuro: studiare bene il percorso che desidero fare, calcolare le ore che impiego a fare una gita (contando le pause e i giochi con i bambini), preparare lo zaino adeguatamente, informarmi bene sul meteo, e calcolare i famosi previsti imprevisti. La montagna può essere anche molto pericolosa e la conoscenza dei dettagli è indispensabile.

Il tocco in più in ognuna di questa avventure sono le storie inventate di giganti e di animali del bosco e i mille giochi che inventiamo. La montagna fa sognare, apre la mente e lo spirito a racconti mentre intessiamo le trame della nostra vita a 2000 metri.

Quali sono le vostre passeggiate preferite? Avete qualcuna da suggerirmi?

Paradiso 2000 m Armentarola Estate
Articoli Correlati